mercoledì 22 febbraio 2012

PATE' DI MORTADELLA E PANINI MACARONS CON PISTACCHI AL CARAMELLO SALATO


Riguardo alla sfida MT Challenge del mese di Febbraio la vedevo molto male. Non ci si può improvvisare nel fare il patè, questa preparazione è un’opera d’arte, come Bucci ci mostra; si arriva ad un buon livello dopo essere riusciti ad equilibrare i sapori, i profumi. Confesso che la sfida mi intimoriva perché immaginavo che tutti avrebbero fatto delle meraviglie utilizzando tutto il materiale esistente sulla faccia della terra e anche di marte. Poi, una domenica mattina, mentre cercavo di dire al mio cervello che non era necessario attendere il suono della sveglia giornaliera delle 06.00, ho avuto la folgorazione! Improvvisamente la nebbia si è diradata ed ho visto alla fine del tunnel proprio la soluzione: perché non fare una cosa divertente? Perché non valorizzare il paté curando la presentazione e rendendola originale, elegante?
Ed ecco che l’idea dei macarons salati ha cominciato a prendere forma nella mia mente. Il problema era il tempo che non avevo a mia disposizione, dato che per i macarons bisogna  preparare giorni prima gli albumi, e poi dovevo trovare il modo di farli salati. La cosa si complicava. Ho dovuto aspettare che il mio cervello non aspettasse più la sveglia per chiamare a rapporto Gino, Rosario e Mario, i miei tre neuroni; giusto qualche minuto ed è arrivata l’idea dei panini macarons. Si, avrei colorato e aromatizzato i panini e avrei usato il patè (un’idea di un amico) scelto per la farcia. Rimaneva decidere il quando e prima che scadesse la gara. Impresa ardua. L’occasione si è materializzata ieri sera: mio marito sarebbe rimasto fuori perchè impegnato in una cena di lavoro (mmm… ) e io, a causa di un particolare allineamento dei pianeti del nostro sistema solare, mi sono liberata dagli impegni pomeridiani alle 17.30. L’occasione fa l’uomo ladro, e rende la celiaca ancora più pasticciona: spesa fatta e subito a casa a preparare i miei panini macarons! Morale della favola: ho finito alle 00.30, ragazzi è stata dura ma ce l’ho fatta! Un piccolo particolare: stamattina ho ancora la cucina da pulire; ho sporcato come se avessi cucinato per un reggimento, ma vuoi mettere la soddisfazione?
Evviva l’MT Challenge! Non avrei mai immaginato di fare queste pazzie, proprio no!
Adesso vi racconto come ho fatto:

Ingredienti per preparare 40 panini macarons:

250 g di pane in pasta

per i celiaci: ho preparato 250 g di mix per pane senza glutine di Felix che trovate QUI (mi raccomando rispettate le proporzioni tra liquidi e farine!)

4-5 cucchiai di ketchup o polpa di pomodoro 

1 cucchiaio di curcuma in polvere (oppure zafferano)

1 mazzetto di spinaci



Ingredienti per il patè:

120 g di mortadella in un’unica fetta, per me senza glutine

70 g di ricotta

1 cucchiaio di grappa non aromatizzata

1 manciata di pistacchi di Bronte



Per il caramello salato (a me ne serviva poco, per caramellare i pistacchi): 6-7 cucchiai di zucchero semolato e 1 pizzico di sale


Armatevi di buona pazienza, mi raccomando: si parte!

Siccome siete tutti appassionati di cucina, è di rigore partire facendo anche il pane in pasta per cui lascio assoluta libertà di esecuzione per la versione glutinosa . Io qui do la versione da me realizzata senza glutine. Per la preparazione dell’impasto senza glutine, per i tempi di lievitazione e per la cottura seguire le indicazioni riportate QUI, avendo cura di rapportare tutto all’uso di 250 g di farine in totale, da dividere in 3 ciotole differenti. A ciascun impasto ho aggiunto la giusta dose di olio, lievito e acqua.  
Il passaggio in comune ad entrambe i metodi è l’accorpamento alla farina dei colori naturali da me usati, da sciogliere nell’acqua:
-         per realizzare il verde ho cotto gli spinaci e ne ho usato l’acqua colorata che ho aggiunto alla farina. In un secondo momento, dopo la lievitazione dell’impasto, per accentuare il verde, ho scolato bene una forchettata di spinaci lessi e l’ho centrifugata e aggiunta all’impasto già lievitato. Aiutarsi con l’aggiunta di un pizzico di farina quando l’impasto diventa appicicoso;
-         per il rosso ho aggiunto il ketchup sempre all’impasto già lievitato;
-     per il giallo invece è bastato colorare l’acqua con la curcuma (o zafferano) da aggiungere alla farina per realizzare l’impasto, quindi prima della lievitazione.

Mentre i 3 impasti lievitano dedicarsi al patè.
Frullare la mortadella finemente ed aggiungere la ricotta. Frullare insieme e passare a setaccio fine, per evitare che il paté venga con troppi grumi. Questo passaggio richiede molta ma molta pazienza! Aggiungere la grappa e lasciare riposare in frigo.
Scaldare al massimo il forno. Nel frattempo stendere i 3 impasti con lo spessore di circa 0,5cm, anche poco meno, e con l’aiuto del più piccolo coppa pasta presente in casa ricavare dei bottoni da adagiare su una placca ricoperta di carta da forno. Passare in forno per circa 8-10 minuti. Per l’impasto senza glutine ho spennellato sopra i bottoni una miscela di acqua e pochissimo olio e.v.o. prima della cottura. Una volta cotti lasciare raffreddare su un ripiano.
Per preparare il caramello, dato che me ne serviva poco, ho usato il metodo “a secco” di Luca Montersino: scaldare a fiamma alta un pentolino; appena si versano 2-3 cucchiai di zucchero semolato abbassare la fiamma al minimo. Aspettare che lo zucchero si sciolga prima di girare con un cucchiaio amalgamando il tutto; aggiungere altri cucchiai di zucchero e procedere allo stesso modo. Aggiungere un pizzico di sale. Raggiunto il quantitativo di caramello desiderato, spegnere il fuoco, spostare il pentolino e aggiungere i pistacchi schiacciati grossolanamente. Versare su un foglio di carta da forno e lasciare raffreddare. 
Mettere il patè in un sac à poche e farcire i panini come fossero macarons, guarnendoli con i pistacchi caramellati. Per incollare al panino il caramello aiutarsi con un po’ di acqua e zucchero o con goccine di caramello non ancora solidificato.


Per presentarli a tavola non metto freno alla vostra fantasia; io li ho sistemati in una scatolina, ma si può creare una piramide tutta colorata o quello che vi suggerisce la vostra fantasia.
A Gino, Rosario e Mario non mi sono sentita di chiedere di più!

73 commenti:

  1. Elena...ma sei incredibile!!!
    Sono bellissimi, l'ultima foto mi piace da morire e hai avuto una pazienza e un'inventiva fuori dal comune. Che poi non sempre è facile realizzare quello che si ha in mente...
    Brava ragazza, molto molto brava :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna Lisa, troppi complimenti! La verità è che per un giorno illuminato ne passo 100 al buio pesto :DDDDDD.
      sarà stata colpa dell'insonnia? O forse allucinazioni?
      Bacini bacini

      Elimina
  2. Ciao!Sono capitata sul tuo blog,è davvero carino e i tuoi panini macarons sono deliziosi!Mi unisco subito ai tuoi lettori!
    Passa da me se ti va e buona giornata ^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara. Adesso faccio un giro da te. Buona notte

      Elimina
  3. sono stupendissimi!! che lavoraccio gioia :-D avendo finito a quell'ora infame li hai pure mangiati oppure te li sei spazzolati a colazione? supenda lavorazione, presentazine, idea e foto! meriti l'assoluta e completa vittoria :-DD baciuzzi :-X

    RispondiElimina
    Risposte
    1. confesso che sono stati la mia cena di ieri e lo spuntino di oggi. Grazie, un bacio

      Elimina
  4. Sono capitata gironzolando per i blog che seguo (compreso il tuo) nella tua ricetta e l'ho trovata spettacolare!!!! Ottima idea per un aperitivo con gli amici. Ma secondo te i macarons salati (senza glutine) si possono preparare un giorno prima della festa e farcirli il giorno dopo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alessia; se li tieni in frigo dal giorno prima già farciti si ammorbidiscono di più e si avvicinano alla sensazione di addentare un macaron. Il frigo non fa seccare i panini e durano meglio. Prova e poi mi dici :P

      Elimina
  5. Macaron salati?Che idea originale!Sono molto eleganti e sembrano buonissimi!Un bacione,cara Elena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lenia, sono contenta perchè sono riuscita a realizzare ciò che avevo immaginato :)
      Un bacio anche a te!

      Elimina
  6. Trovo la tua ricetta davvero grandiosa!!!!
    Bella l'idea e la presentazione. Fantastica la realizzazione. Ne vorrei anche io una scatoletta da presentare ai miei amici. Brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alllora la prossima volta ne faccio un po' di più! Grazie Chiara :)

      Elimina
  7. Ma evviva te, Elena!,evviva te! Ho dato un'occhiata veloce stamattina dall'ufficio e non vedevo l'ora di trovare un minuto di tempo per complimentarmi con te: per la ricetta, per l'inventiva, per l'amore per il complicarsi la vita (cimentarsi con i lievitati, per i celiaci, non è propriamente una passeggiata)... e soprattutto per l'entusiasmo che ci trasmettono queste foto e questo post. Sei davvero grandiosa!
    Grazie grazie grazie
    ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie grazie e ancora grazie :)))))
      Sono felice ti sia piaciuta la mia idea :D

      Elimina
  8. Senti, ma io adesso Gino, Rosario e Mario li voglio conoscere!! Magari insegnano qualcosa ai miei tre, perché veramente, di genio ne hanno da vendere!! Sono venuti perfetti, sembrano dei veri macarons, no, sono più belli ancora! E poi come se non bastasse quei pistacchi al caramello salato… Pane soffice dai colori pastello, cremoso paté rosa e croccante caramello salato di pistacchi… Brava, brava, brava, belli, belli, belliiii!!
    Bacio, Bucci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Bucci, non sapevo cosa fare e il tuo post mi ha fatto compagnia per taaanto tempo. Meno male che è arrivata l'illuminazione, altrimenti non avrei avuto il coraggio di partecipare alla gara. Grazie a MT Challenge sto provando nuovi gusti, nuovi sapori e mi sto obbligando ad essere fantasiosa. Per me è uno sforzo non da poco, credimi :)

      Elimina
  9. E adesso, non solo voglio conoscere i tre tizi, ma grido a gran voce: DEVI VINCERE TUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU!!!
    Una meraviglia!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me bastano questi commenti, wow!! Grazie :))

      Elimina
  10. che idea! sono bellissimi!!! :-)
    Francesca

    RispondiElimina
  11. Ahhhh, capisco tutto quel casino in cucina, ma per un ottimo motivo! BRAVISSIMA!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoruccio mio. P.s.: ho finito adesso i piatti di ieri :OOOO

      Elimina
  12. Se potessi vedermi mentre ti applaudo...GENIALE!!! Chapeau carissima inarrivabile♥♥♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hihihi e chi se lo aspettava? Secondo me, come Omer dei Simpson, ho infilato da piccola un pennarello su per il naso e questo mi ha bloccato la fantasia. Ogni tanto, con qualche starnuto, si sposta il pennarello e arrivano queste idee!

      Elimina
  13. maronna come so belli!! Brava, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passa da me che te ne preparo qualcuno ;)

      Elimina
  14. ma dai ....sono originalissimi! i miei occhi sono incollati allo schermo del computer e me li sto divorando!
    presentazione sublime!
    bravissima!
    bacioni

    RispondiElimina
  15. Ma che meraviglia! Veramente invitanti!!
    A presto..Sibilla

    RispondiElimina
  16. Sapevo io che non dovevo passare, lo sapevo!! Mi ero tenuta a debita distanza da queste meraviglie..e ora non resisto più.. li devo assolutamente fare, magiare, avere... insomma il lecca pentole lo devo pulire pure io!!

    Sei un Mito!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non puoi: si è squagliato nel primo caramello che ho bruciato! :P

      Elimina
  17. Complimenti davvero Elena! I tuoi panini sono una gioia per gli occhi!! Mi aggiungo subito a farti compagnia, a presto!
    Viviana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ho fatto un giro da te...piacere di conoscerti!

      Elimina
  18. eccomi Elena! sono bellissimi davvero, hai avuto una gran bella fantasia e poi mi piace che siano colorati naturalmente, gran bella creatività.
    smaaackkk.
    oggi c'è una cosina gluten free da me.
    a prestissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ele, so che ti piacciono i colori.
      Allora vengo subito da te!!!
      Bacetti marocchinosi

      Elimina
  19. Lo ammetto ho iniziato a leggere il tuo post con immensa curiosità, ma poi conscia dei miei limiti e della mia pochissima pazienza ho rinunciato, perché mai (anche se mai dire mai...) mi cimenterei in cotanta complicanza....Ma sono stata rapita dalla bellissima presentazione dei tuoi panini "extraterrestri" con il tuo patte...solo per l'elaborazione e la fantasia io ti farei vincere!
    Saluti
    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici che sono difficili? Bè, forse perchè c'è pure il pane da fare; sai, io sono abituata a farmi tutto per via della celiachia. Ormai non ci faccio più caso. Lo faccio a memoria! Grazie, in effetti è stato un marziano a suggerirmi la ricetta in sogno :DDDDDD

      Elimina
  20. Bellissimi questi panini, idea non solo originale ma pure super appetitosa!! bravissima!!

    RispondiElimina
  21. ma se alle 6 del mattino partorisci di queste cose...!!!spettacolari Elena, bellissimi, da libro di cucina!brava brava brava!li avevamo visti già sulla pagina fb e aspettavamo il racconto!!:)la prossima volta se ce ne dai qualcuno, ti aiutiamo a pulire la cucina!bacetti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non guardate l'orario della pubblicazione, è tutto sballato. Ho postato per le 10.00 del mattino :)
      Per la pulizia della cucina, guardate che ne terrò conto la prossima volta; gli strumenti ve li do io :)))

      Elimina
  22. Bellissimi, non mangio mortadella ma non importa, guardo la foto e ti faccio i complimenti!!! Secondo me vinci tu :)!!

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Ale, il mio premio è che vi sia piaciuto :))))

      Elimina
  23. Qui siamo su un altro pianeta lontano anni luce dalla cucina di una pasticciona. Te lo posso garantire, perché questa ricetta è assolutamente uno spettacolo e lascia a bocca aperta al solo sguardo. Meravigliosa. Bravissima e sento odore di gran premio! Pat

    RispondiElimina
  24. Anche io approfitto per fare qualcosa mentre mio marito non c'è, sti uomini sono sempre complicati....

    Bellissimi i tuoi macarons salati, inizialmente pensavo fossero finti, sono bellissimi.

    Brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudia; al suo ritorno mi ha trovata in mezzo ad una confusione impressionante. Ha sorriso, ha assaggiato i panini e gli sono piaciuti tanto :))

      Elimina
  25. Che eleganza! Sono fantastici" Salvo il tuo articolo...così magari li rifaccio! Bravissima! Notte! Ti seguo con piacere...anna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te li consiglio; tra l'altro li puoi anche congelare porzionati in modo da uscirli dal frigo al momento e farcirli. Meglio se li fai in anticipo, così si ammorbidiscono. Ti vengo a trovare Anna...

      Elimina
  26. o madonna elena! non avevo visto che avevi fatto un paté di mortadella anche tu, l'ho fatto di corsa senza stare a guardare gli altri sfidanti

    che poi il tuo è meraviglioso, con questi paninetti macaron che sono una cosa da urlo, sono ammirata, troppo brava, veramente bellissimi.

    chapeaux, ma insomma, ormai si sa che sei una vera maga!

    complimenti davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma figuratiiiii!! hai visto quanti paté di fegato d'oca ci sono? e quelli al salmone o al petto d'anatra? Mica ho l'esclusiva io per la mortadella. Se siamo di più a farlo si vede che è davvero buono, non trovi? Maga io? prendo spunto da persone come te :)
      baci e vengo a vedere il tuo di patè. Olè
      :))))

      Elimina
  27. elena, ma sono una meraviglia!!!

    RispondiElimina
  28. Complimenti a Gino, Rosario e Mario senza i quali non so proprio come faresti!!! ;) (ma sei sicura che non ci siano anche dei Giovanni, Andrea, Carlo, Matteo ecc ecc ad aiutarli?). Hai fatto una ricetta originalissima che mi piace davvero tanto. Anche la presentazione è bellissima; in quella scatolina verde sembrano dei veri macarons.
    Grazie per le parole che mi hai rivolto, sono arrivate dritte al cuore. La tua amicizia e la tua dolcezza per me sono ricchezze inestimabili. Un bacio

    p.s. eh... oh... acci... però togli le paroline...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello quando incontri gente vera in questo mondo virtuale dove non puoi discernere con sicurezza tra l'apparenza e la sostanza. E' bello averti conosciuta direttamente ed anche con gli occhi e la mente di un'amica in comune.

      Elimina
  29. Posso solo dire: che spettacolo.
    Bravissima

    RispondiElimina
  30. Questi mi erano scappati!!! Ma che figata, altro che fine del tunnel... questi il tunnel non lo hanno mai visto!
    Meravigliosa idea per un aperitivo elegante oppure per il pranzo di Pasqua con quei colori così primaverili!
    Quanto ai tre amici Gino, Rosario e Mario... beh! invitali ad un aperitivo ;-)
    Buona giornata
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fai ridere! Grazie e per l'invito dei 3 ragazzi ci penserò :DDD

      Elimina
  31. Questa che hai avuto é proprio una bella idea Elena , da sviluppare ! Buona giornata !

    RispondiElimina
  32. Belli, anzi no bellissimi.. li vedo solo ora quando ti hanno detto di tutto e fatto tutti i complimenti possibili, se accetti anche i miei: chapeau!!!!
    In bocca al lupo per la vitt... per l'MTC :-) Debora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi credi se ti dico che avere i vostri complimenti è già un premio? per me ancora più importante. Grazie, grazie tante.

      Elimina
  33. Sono passata per la prima volta per il tuo blog e questa ricetta è davvero fantastica. A presto paola

    RispondiElimina
  34. La tua idea è stata assolutamente fantastica ed anche di più!!!! Complimenti veramente!!!!

    RispondiElimina
  35. Una mano felice, una fantasia senza limiti,gusto e ricercatezza.....ma chi può capire ed apprezzare un lavoro
    così grande ? Spesso la gente apre la bocca e mangia senza
    capire nulla ! Invita solo chi apprezza.....BRAVA BRAVISSIMA

    RispondiElimina
  36. grazie amico/a del web, mi fa piacere tu abbia apprezzato :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...