mercoledì 29 aprile 2015

CROSTATA SENZA GLUTINE CON CREMA E FRAGOLINE


Anche se ho già pubblicato la ricetta, la ripropongo stavolta con qualche piccola modifica. 

Ingredienti:


Per la crema pasticcera:
2 tuorli
150 g di zucchero semolato
50 g di amido di mais (per me senza glutine)
½ l di latte
scorza grattugiata di un limone non trattato
Per la frolla (ricetta di Olga e Manu a cui  ho aggiunto più zucchero):
300 g di mix per frolla
160 g di burro
180 g di zucchero semolato
2 tuorli
1 uovo
scorza di 1 limone piccolo
i semi di della bacca di vaniglia
1 pizzico di sale
2/3 vaschette di fragoline
zucchero a velo (per me senza glutine)
500 g di mix per frolla (da cui prelevare 300 g) di Olga e Manu:
230 g Amido di mais senza glutine
220 g di Farina di riso Finissima
65 g di Fecola di patate
8 g di xantano
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero
Preparare la frolla: in un ripiano creare una fontana di farina con lo zucchero, il sale; creare il buco al centro dove porre l’uovo, i tuorli, la scorza grattugiata del limone; aggiungere i pezzetti di burro freddi. Cominciare a lavorare gli ingredienti mescolandoli dall’esterno verso l’interno. Quando si creerà l’impasto cominciare a lavorarlo fino a che non risulti liscio e morbido. Far riposare in frigo almeno mezz’ora.
Preparare la crema: in un tegamino mettere i tuorli con lo zucchero e mescolare con una frusta. Sciogliere in metà del latte tiepido l’amido di mais e alla fine aggiungerlo nel tegamino con l’altra parte di latte. Mescolare sciogliendo il tutto per bene e portare su una fiamma bassa. Girare con una frusta continuamente, fin quando non sarà denso come un budino. Togliere dalla fiamma e aggiungere la scorza di limone grattugiata. Lasciare raffreddare in una ciotola con la pellicola trasparente completamente aderente la superficie della crema. Una volta che si sarà raffreddata trasferire in frigo per qualche ora.
Scaldare il forno a 180°C e stendere la frolla su un ripiano con il matterello. Una volta imburrato e infarinato lo stampo da crostata rovesciarlo sulla pasta frolla per prendere la misura giusta. Pigiare fino a staccare la pasta dentro lo stampo dal resto della frolla stesa. Capovolgere lo stampo con la frolla e delicatamente cercare di far scivolare l’impasto sul fondo in modo da ottenere la stessa altezza da tutto il bordo. Pigiare delicatamente la frolla e con i rebbi di una forchetta forarne la superficie. Mettere sopra un foglio di carta da forno con dei fagioli secchi e trasferire dentro il forno. Cuocere per circa 30/35 minuti, fin tanto che la frolla non risulti dorata. Sfornare e lasciar raffreddare.
Passare al setaccio o al passaverdure la crema fredda e rassodata. Trasferire sulla frolla.
Due ore prima di servire disporre le fragoline sopra la frolla e un attimo prima spolverare con dello zucchero a velo.
 
 

giovedì 23 aprile 2015

PANE AL TEFF REALIZZATO CON MIX LIBREAIRE




Questo pane è davvero buono, il gusto è delicato ed equilibrato. Ideale per chi cerca un pane integrale.
Per realizzarlo basta seguire le indicazioni riportate sul pacco. Io ho solo aggiunto i semi dentro.

Ingredienti per una pagnotta:
450 g mix per pane al teff Libreaire, l’intero contenuto della busta
400 ml di acqua
20 g di lievito fresco
20 g di olio e.v.o.
2 cucchiai di semi vari tritati

Per prima cosa sciogliere in acqua tiepida il lievito di birra con una punta di cucchiaino di zucchero o miele. In una ciotola con la farina aggiungere a filo l’acqua tiepida continuando con una mano a girare con la forchetta.
Man mano che prende corpo si può aggiungere l’olio. aggiungere i semi tritati.Coprire con pellicola trasparente e trasferire in luogo lontano da correnti, va benissimo anche il forno spento, per circa 40-45 minuti.
Spolverare un foglio di carta forno con farina di riso e farina di mais. Fare scendere l’impasto sul foglio di carta da forno infarinato. Cercare di comporre l’impasto con l’aiuto delle spatoline. Lasciare lievitare altri 20 minuti coperto con un panno, in attesa di portare il forno al massimo.
Spennellare con olio la superficie, spolverare con farina di mais e di riso e infornare al massimno per 10 minuti. Successivamente scendere la temperatura a 200°C per 25-30 minuti, fino a quando la base non risulti cotta.
Lasciare riposare 30 minuti prima di consumarlo.



domenica 29 marzo 2015

PANGRISSINI CON MIX SENZALTRO




Ciao a tutti, mi capita sempre più di rado avere due minuti per scrivere qualcosa di più della ricetta che vi propongo di volta in volta.

La vita è sorprendentemente imprevedibile e di cose nuove me ne sono successe: nuovi impegni di lavoro, nuovi e tanti progetti che riguardano la cucina senza glutine. A questo si aggiunga che io sono una persona che si entusiasma facilmente e non so dire di no e questo mi incasina molto la vita. Il mio essere celiaca si arricchisce di nuove esperienze e nuovi percorsi che mi hanno fatto molto maturare e riflettere.

Curando il blog dal 2010 ho potuto verificare che l’attenzione verso il nostro mondo è notevolmente incrementata, vuoi che sempre più persone si scoprono celiache o intolleranti, vuoi per moda; infatti molte star dello sport e VIP holliwoodiani scelgono di mangiare senza glutine. Mi sono sempre chiesta se i celiaci pensino che queste persone mangiano come noi, andando ad acquistare il mix di farine per dolci o per il pane oppure se hanno mai riflettuto che si alimentano in modo diverso.

Si signori, mangiare naturalmente senza glutine si può! Quando andiamo dal nutrizionista o dal dietologo per cominciare la dieta la prima cosa che questi professionisti fanno è di limitare o addirittura eliminare per le prime settimane i carboidrati provenienti da prodotti realizzati con farine. Improvvisamente la pancia si sgonfia e i primi chili vengono persi. Ecco, questo è il principio su cui si basano le diete dei VIP: limitare o eliminare i carboidrati, la scoperta dell’acqua calda! A dar man forte a questa riflessione c’è la mia di esperienza: 2 anni fa ho fatto una dieta ed in 2 mesi ho perso 8 chili riducendo i carboidrati da panificati, mangiando tante verdure, frutta e consumando nel modo giusto carne e pesce. Niente di più vecchio e naturale.

Per questo motivo sto gradualmente modificando il mio modo di mangiare.

La ricetta di oggi va contro tutto quello che ho detto, ma se si segue questo stile di alimentazione ci si può concedere ogni tanto qualche strappo alla regola :-D :-D :-D



Ingredienti per circa 15 grissini di medio spessore:

110 g mix Senzaltro

60 g farina di riso

25 g fecola

145 ml acqua

6 g lievito di birra fresco

la punta di un cucchiaino di miele/zucchero

3 g di sale

10 g di olio e.v.o.

Farina di Mais e riso per infarinare il ripiano

Aromi:

sesamo+rosmarino; olive; semi di papavero; semi di anice; foglie di salvia; scorza di limone grattugiata.



Sciogliere nell'acqua tiepida il lievito con lo zucchero e mescolare per bene. Lasciare riposare. Nel frattempo in una ciotola dosare le farine e aggiungervi l'aroma scelto (foglie di salvia o di rosmarino oppure olive triturate). Pian piano aggiungervi l'acqua continuando a mescolare con una forchetta. Aggiungere l'olio e il sale. Mescolare infarinandosi la mano all'occorrenza. Formare un panetto. Conservare in luogo tiepido avvolto con pellicola trasparente unta d'olio per circa 1 ora.

Accendere il forno 20 minuti prima della fine della lievitazione. Preparare una placca da forno rivestita di carta da forno. Su una spianatoia procedere a tagliare il panetto un pezzo di mezzo cm di spessore per volta. Procedere ad assottigliare il pezzo di impasto rotolandolo tra le dita delle mani. Dopo avere scelto lo spessore e la lunghezza del grissino ricopritelo di semi di sesamo oppure infarinate con farina di mais e passatelo sulla placca da forno. Procedere così fino ad esaurire l'impasto. Cuocere a 200°C per circa 15 minuti. Controllare aprendo il forno. Ogni forno è diverso dall'altro quindi è difficile stimare i giusti tempi di cottura. Proseguire la cottura ogni volta di 5 minuti, fin tanto che non si è arrivati al grado di cottura e croccantezza desiderato. Ogni tanto girare i grissini. Una volta cotti lasciare riposare per qualche minuto su una griglia o sulla stessa placca.